11 Mag

Caldaro , Candia e Rimini


Tre gare in programma questo fine settimana che hanno visto impegnati i nostri tesserati, tutte e tre contrassegnate da situazioni metereologiche non ottimali. La prima si disputa sabato nei pressi del suggestivo lago di Caldaro alle porte di Bolzano sulla distanza Olimpica, mentre la seconda e la terza vanno in scena domenica , rispettivamente a Candia, dove si è disputata l’ accoppiata olimpico/medio e a Rimini sulla distanza di 70.3. Veniamo alla cronaca.

Nella fredda Bolzano tra gli assoluti vincono tra gli uomini Andrea Secchiero e tra le donne Matilde Gautier. Per i nostri si registrano le belle prestazioni di Francesco Barbieri Saraceno, in campo maschile, che porta a termine la prova con una grandissima prestazione personale che gli vale il podio con il terzo posto di categoria mentre, in campo femminile l’Ironman Martina Burlando, con una gara come al solito regolare, arriva in fondo strappando un ottimo ottavo posto di categoria.
Il giorno dopo a Candia sulla distanza Olimpica, vinta tra gli assoluti da Bruno Pasqualini (acerrimo rivale fino a qualche tempo fa del nostro Marco De Marco), tra gli uomini, e tra le donna da Alessandra Berbero, come al solito , sugli scudi e nei primi posti assoluti si piazza il nostro Marione Magillo, che la fa da padrone nella propria categoria, vincendo per distacco, nonostante un errore di percorso nella frazione run.
Dietro di lui a difendere nostri colori Alessandro Beretta, che con un’altra strepitosa prestazione, conferma il suo ottimo stato di forma piazzandosi al diciannovesimo posto di categoria.
In contemporanea si è tenuto il medio vinto da Ivan Risti, in campo maschile, e Giulia Bedorin in campo femminile. Tre i partecipanti della nostra squadra sulla distanza su tutti segnaliamo la splendida gara di Lorenzo Meroni che si piazza,al primo posto di categoria S1 ( 4 e 13) . Frazione di Bici e corsa, soprattutto , spettacolari con una mezza maratona finale conclusa in poco più di un’ora e diciannove. Dopo di lui si piazza uno dei nostri “fuoriclasse” Danilo Cinarelli ( 4 e 20) che incontra però una giornata con alti e bassi, anche a causa dei grossi carichi di lavoro svolti in previsione dell’Ironman di Nizza. Dopo le due prime frazioni non brillantissime si riprende comunque con un ottima corsa e conclude la mezza intorno all’una e venti, segnando il sessantesimo posto assoluto e l’ottavo di categorie.
Tra le donna si registra in campo femminile la partecipazione di Giovanni Zoppi,che seppur ancora non completamente ripresa dal malessere della scorsa settimana, riesce a concludere la propria gara migliorando la prestazione sulla distanza ottenuta un mese prima e mette in cascina preziosa esperienza per la gara clou della stagione che sara’ l’ironman di Vichy che si terrà ad agosto. Infine a Rimini il nostro” globetrotter” Giorgio Costantino incontra una giornata abbastanza complicata ( 5 e 38 il tempo finale, ben al di sotto delle sue grandi possibilità ) anche a causa delle difficili condizione del mare e di un calo nel finale di corsa che è di solito la sua frazione migliore.
Ora di nuovo tutti ad allenarsi in vista del prossimo appuntamento stagionale che si terrà a Pietra Ligure sulla distanza Olimpica tra due settimane.

Vai alla barra degli strumenti