02 Mag

Tri Andora e Chia


È iniziata ufficialmente in riviera la stagione del triathlon 2018/19 con la “classica” di Andora in cui si parla come ogni anno ormai a titolo assoluto, almeno, francese.
La 27^ edizione del Triathlon Sprint Internazionale infatti va in campo femminile alla transalpina Julie Marano (1:11:46) che batte sul filo la nostra Silvia Visaggi (DDS, 1:11:47) Tra gli uomini i francesi fanno quattro su quattro con vittoria di Tom Richard (Poissy Tri, 00:58:08).Matteo Morelli (CUS Parma, 1:00:35), quinto, è il primo italiano.
Per i nostri colori ben 22 atleti partecipanti.

Davanti a tutti come al solito Mario “Marione” Magillo.
Il Lebron James della triplice genovese non fa sconti e inizia la stagione alla grande confermando un ottimo stato di forma e piazzandosi terzo nella categoria M2. Secondo “Duca Conte” Francesco Barbieri Saraceno, che si guadagna la medaglia di legno nella medesima categoria e terzo posto per il “Senatore” Federico Bertorello, che dato per vincente dallo scrivente alla vigilia, giustifica la prestazione sciatta inventando una serie di episodi di bullismo subiti alla partenza, ma non confermati da nessuno dei presenti. Poi ragazzi siete in così tanti ormai che è impossibile citarvi tutti quindi vi cito a meriti e la prossima volta vi sbattete un po’ di più se vorrete esser menzionati sul giornalino della squadra ;-))
Così deciso: un plauso va Massimo “Max” Merciari 3 di categoria M3, sotto l’ora e dieci, e per l’ inossidabile Luigi ” Gigi” Casabona. Un bravo ad Alessandro ” Berry” Beretta da Milano e a Giulio Crosa di Vergagni, che con Barbieri Saraceno porta avanti i titoli nobiliari della squadra. Seguono i giovani Marco Piccardo e Matteo Olivieri ( bene, ma si deve migliorare). Tutti questi sotto l’ora e ventuno. Buoni gli esordi di Paolo Fiacchi (1.21.23), Alessandro Arecco (1.22.30), Jimmy Damonte (1.32.39) .
In campo femminile solo due le rappresentanti presenti che in ogni caso si sono fatte valere: Giovanna ” Rita” Zoppi che conquista il podio di categoria , e l’inossidabile in versione femminile Angela Vallarino sempre presente e motivata.
Cambiamo mare e facciamo un passo indietro alla giornata di sabato e andiamo quindi in quello sardo di Baia Chia in cui alcuni compagni di squadra si sono dati battaglia nella seconda edizione del mezzo ironman locale, vinto per la cronaca da Daniel Fontana in campo maschile e da ( chi ha vinto tra le donne) .
Filippo ” Film” Minuto giunge primo dei nostri al traguardo tallonato da Giorgio “Gioco” Costantino . Seguono le nuove ” leve” ( nel senso di età e nel senso di quelle che hanno ricevuto perché si sono fatti battere dai due vecchietti soprannominati) Giorgio “Baby George” Dagnino e Giovanni De Palma.
Tra le donne la dottoressa Martina Burlando, non al meglio della condizione, porta a casa un ottima gara con il quinto posto di categoria e una ottima frazione finale.
Per questa settimana è tutto . Ci risentiamo tra due settimane a Lerici sulla doppia distanza sprint e olimpico. E mi raccomando vi ricordo che in questo sport non bisogna mai mollare…perché c’è sempre qualcuno in scia.
Kris Von Pine

Tri Andora:

Posiz AssAtletaTempoPos CatCat
34ZOPPI GIOVANNA RITA1.24.49 3S4
58VALLARINO ANGELA1.29.58 10M3
32MAGILLO MARIO 1.06.463M2
43BARBIERI SARACENO FRANCESCO 1.08.204M2
53BERTORELLO FEDERICO 1.09.037S4
60MERCIARI MASSIMO 1.09.353M3
157CASABONA LUIGI 1.14.0110M3
225BERETTA ALESSANDRO 1.16.4836M2
237CROSA DI VERGAGNI GIULIO 1.17.1233S4
254SEMINO ANDREA 1.17.5044M2
319PICCARDO MARCO 1.19.3524S2
342OLIVIERI MATTEO 1.20.2428S1
350TORTOLINA MORENO 1.20.3838M3
371FIACCHI PAOLO 1.21.2349S4
377SCAPOL ROBERTO 1.21.2840S3
401CANESE ANTONINO 1.22.3053S4
406ARECCO ALESSANDRO 1.22.4230S2
428RAVAIOLI MARCO 1.23.4883M2
450OTTAGGIO EMANUELE 1.24.4990M2
503CECCHINEL ALESSANDRO 1.28.4564S4
547DAMONTE GEROLAMO 1.32.3974M3
554BAZZURRO ENRICO 1.33.357M5